Aperture del Museo

dal 15 giugno al 15 Settembre:

Tutti i giorni dalle h 09:30-12:30 e h16:00-19:00  

dal 16 settembre al 30 Aprile :

Sabato : dalle h 10:00-12:30

Domenica e giorni festivi : dalle h 15:00 - 18:00

dal 1 Maggio al 14 giugno :

Sabato : dalle h 10:00-12:30

                                                                                     Domenica e giorni festivi : dalle h 16:00 - 19:00

Prenotazione fuori orari di aperture è accettata con almeno 24 ore di preavviso , telefonando

al tel.  0541-855320 ,  0541-855054

 

 

Memorie della Linea Gotica Orientale

"I ricordi affollano la mente, le emozioni stringono il cuore e velano gli occhi." 

Queste sono le voci dei ragazzi dell'estate del 1944 in Valconca.

Per Montegridolfo c'è Guerrino Tonni, classe 1922, di San Pietro di Montegridolfo. Guerrino è il sopravvissuto, il prigioniero, il reduce dalla Siberia. Nei suoi occhi ancora si coglie tutto lo stupore per essere riuscito a tornare a casa vivo.

I Comuni di Montescudo–Monte Colombo, Gemmano, Montegridolfo e San Clemente, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna hanno deciso dar vita a “Vivere e abitare in tempo di guerra lungo la Linea Gotica”, progetto che vuole promuovere la trasmissione e valorizzazione della memoria collettiva dei luoghi e delle comunità coinvolti negli eventi bellici del settembre 1944.

Le interviste COMPLETE le trovate su questo Sito
www.memorielineagotica.it

Un regalo originale - Fumetto inedito - 1000 copie

Fumetto INEDITO 1000 COPIE , Compralo adesso !

Il Fumetto è in vendita al costo di 6,80 euro + 1,20 euro di spese di spedizione .

Effettua un postagiro di 8,00 euro sul conto corrente postale 000012437422  oppure

un bonifico all' IBAN :  IT47 A076 0113 2000 00012437422

Inviate una e-mail di effettuato pagamento magari allegando la ricevuta all'indirizzo museolineadeigoti@gmail.com  e attendente conferma di spedizione

Da oggi a soli 10 euro piu' spese di spedizione avrete il Fumetto + il Dvd della Montegridolfo Liberata 2014 affrettati !

Ogni anno è un successo straordinario e un’affluenza di pubblico in notevole crescita esponenziale. Infatti, considerando il numero di visite al Museo della Linea dei Goti, le stime condotte presso i chioschi e le cucine ed i viaggi della navetta per il trasporto degli ospiti nei parcheggi allestiti fino a Mondaino, è stato calcolato che intervengono non meno di 4.500 persone, sempre in aumento rispetto all'anno precedente.

Un successo straordinario

 

Dunque, “La Montegridolfo Liberata” può essere ormai considerata la più importante manifestazione rievocativa d'Italia centrata sulla Linea Gotica .

Successo dovuto ad un mix di qualità dell’offerta rievocativa e di valida organizzazione che coivolge oltre 100 persone (tutti rigorosamente volontari che non finiremo mai di ringraziare).

Ciò prospetta agli organizzatori l’impegno ad incrementare ogni anno la recettività ed i servizi nonché, ovviamente, l’offerta di altre scene pur sempre a carattere rievocativo. Ogni anno infatti viene presentata una novità rendendo l'evento sempre unico.

Numerose ambientazioni a tema

Molto visitati sono  agli allestimenti militari (trincee, bunker, Kommandantur, campo inglese, tedesco e campo medico) ed è molto apprezzata la presenza di veicoli militari e figuranti in uniformi rigorosamente attinenti al periodo storico.

La vecchia trebbiatura del grano realizzata con una trebbia d’epoca lunga oltre 20 metri ,ha rievoca nelle due giornate la critica "doppia trebbiatura del 1944", fatta in piccola parte prima del passaggio del fronte e per il restante raccolto dopo l’arrivo degli Inglesi per evitare che i tedeschi glielo portassero via. Artisti di strada e musici si esibiscono per grandi e bambini con spettacoli e balli popolari , inmancabile poi lo spettacolo dei Burattini

"La battaglia di Montegridolfo"

Sempre molto gradite le canzonette degli anni ‘30/40, applauditissima la “Gothic Line Band” di Mondaino e molto apprezzato anche il Karaoke nella zona ristorante sempre a tema anni ‘40. Inoltre molti abitanti e gli stessi intervenuti in abiti d’epoca , i mestieri del passato lungo le vie del borgo e altre ambientazioni fanno rivivere la quotidianità storica del periodo e creano un’atmosfera veramente unica.

Emozionante lo spettacolo di Burlesque e le “Bombe sulla Gotica” realizzato allo scopo di rievocare i tragici bombardamenti effettuati nel ’44 dagli alleati lungo la costa Adriatica e naturalmente record di spettatori per l’ormai celebre rievocazione della battaglia di Montegridolfo realizzata dall’Ass. “The Green Liners”.

Di particolare suggestione i momenti piu’ critici per gli “inglesi”, prima sottoposti al fuoco delle mitragliatrici “tedesche” e nei minuti cruciali culminati con il fulmineo gesto eroico del Ten. Norton per “silenziare” i mitraglieri delle postazioni tedesche, gesto che gli valse la Victoria Cross, la più alta onorificenza militare britannica.

Un ricco programma

Di interesse specificamente culturali, seguiti sempre da un buon numero di ospiti, sono le conferenze i cui relatori  , tutti membri del Comitato scientifico del Museo della Linea dei Goti , non mancano mai di affontare temi molto interessanti . Li ringraziamo tutti , in particolare Terzo Maffei, Tiziano. Casoli ,Daniele Diotallevi e Alessandro Agnoletti .

La commedia dialettale

La Manifestazione termina sempre con l'attesissima Commedia dialettale , ogni anno  la Compagnia teatrale “Gli amici della Corte di Montegridolfo” presenta una commedia inedita ambientata al tempo della Guerra e sceglie proprio questo palcoscenico come inizio del loro Tour annuale .  

Il Fumetto ed il Dvd dell'evento

Infine, le mostre fanno da cornice alla manifestazione , presso il Museo una mostra intitolata  “Giornali clandestini e manifesti pubblici 1943/1945” panoramica sui giornali della Resistenza pubblicati in clandestinità e su alcuni manifesti fascisti e tedeschi .

Al Museo la possibilità di acquistare il  fumetto “L’Eroe venuto da lontano”, che narra la vita avventurosa del Ten. Norton, l’eroe della battaglia di Montegridolfo, un volumetto in stile Diabolik di 96 pagine da non perdere assolutamente.   .

Ringraziamo sempre il nostro partner Tele 2000 che ogni anno realizza un bellissimo servizio di 30 minuti che testimonia per sempre l’edizione trascorsa, anche questi filmati è possibile acquistarli presso il Museo della Linea Gotica di Montegridolfo oppure anche on-line sul sito www.museolineadeigoti.it non perdete l’offerta con soli 10 euro potrete acquistare sia il dvd sia il 

BIKERS

Sempre piu ciclisti e motociclisti si innamorano delle nostre terre ricche di bellezze storiche, naturali e paesaggistiche. La Romagna poi è terra di ciclisti e da sempre gli automobilisti sono abituati a rispettare per le nostre strade.

Per questo la Proloco di Montegridolfo vuole proporre degli itinerari interessanti al fine di rendere l'esperienza ciclistica ma anche moto-ciclistica , unica ed interessante anche dal punto di vista culturale e paesaggistico

Cliccando sul link qui sotto potete accedere all'area dedicata . Troverete sempre Montegridolfo come tappa obbligata dove poter ammirare il castello, il panorama e riempire le borracce dalle fontanelle comunali.

 

La Linea dei Goti

Linea dei Goti, perché la linea di difesa tedesca lungo gli Appennini, da mare a mare, era stata battezzata da Hitler Goten Linie, cioè Linea dei Goti, per indicare un sicuro baluardo che avrebbe arrestato l’avanzata alleata.

Quando poi alla metà di giugno del 1944 questo convincimento vacillò, lo stesso Hitler ordinò di cambiare il nome in Linea Verde. Ma gli Alleati, che in un primo tempo l’avevano indicata come Linea Gotica, nell’imminenza dell’attacco cambiarono la dizione in Linea dei Goti.

E’ evidente la valenza propagandistica in quanto i Goti, cioè i tedeschi, pur forti e valorosi, sarebbero stati attaccati e messi in fuga.

Pertanto il Museo di Montegridolfo, nel suo nome, recupera questo reperto semantico.

Qui a lati il Corriere di Roma, che era il quotidiano fondato dal P.W.B., l’Ufficio della Guerra Psicologica alleato.